In Italia il 45% della popolazione ha più di 50 anni, quasi un quarto più di 65. Soddisfare le esigenze di questa fascia della popolazione sarà una delle principali sfide dell’economia nei prossimi anni.

In Europa il 40% della popolazione ha superato i cinquant’anni e gli economisti hanno cominciato a guardare a questa ampia fascia di persone non più come a un costo per la società ma come a una grande opportunità di sviluppo.

Secondo lo studio “The Silver Economy”, realizzato nel 2018 dal Gruppo Technopolis e da Oxford Economics, in Europa protagonisti di questa nuova economia sono oggi 199 milioni, e saliranno a 222 milioni nel 2025 arrivando al 43% della popolazione. Lo studio ha preso in considerazione anche i consumi di questa fascia di popolazione, stimandoli nella considerevole cifra di  3.700 miliardi di euro, 4.200 miliardi considerando anche l’indotto.

Soddisfare le esigenze di questa fascia di popolazione in forte espansione sarà una delle principali sfide dell’economia nei prossimi anni. Non solo prodotti farmaceutici e servizi per la salute, ma anche viaggi, turismo age-frendly, spettacoli, eventi culturali, fitness e sport, servizi bancari e assicurativi, fino all’housing sociale.

Sono già una realtà anche in Italia le abitazioni AMATILive studiate per le esigenze di questa nuova “GoldGeneration”, case che abbinano comfort all’avanguardia, domotica e soluzioni architettoniche mirate, alla possibilità di usufruire di tutta una serie di servizi (concierge, lavanderia, stireria, governante, home chef, autista personale, fisio training), che migliorano la qualità della vita, valorizzano il tempo e supportano l’autonomia delle persone.

Una rivoluzione socio-economica in risposta a una rivoluzione demografica, che vede l’affermarsi di un’ampia fascia di popolazione costituita da persone +50, che per caratteristiche, abitudini di vita e bisogni si differenziano profondamente dai loro coetanei di 10 anni fa.

Il fenomeno è particolarmente sentito in Italia, Paese che presenta una demografia fortemente sbilanciata verso l’invecchiamento. Il rapporto annuale dell’Istat al primo gennaio 2019 parla di una popolazione che invecchia sempre di più e sempre più rapidamente. Degli oltre 60 milioni di residenti, oggi il 23% ha più di 65 anni e il 45% più di 50 anni. Il rapporto stima che la percentuale degli ultrasessantacinquenni sul totale della popolazione crescerà ulteriormente nei prossimi anni, arrivando nel 2050 ad essere compresa tra il 32% e il 37%.

Alla luce di questi dati, il valore dell’economia legata agli over 50, la cosiddetta “Silver Economy”, già oggi stimato in Italia intorno ai 620 miliardi di euro all’anno in termini di prodotto interno lordo (dati Assidai), è destinato a crescere ulteriormente, assumendo un peso e una rilevanza sempre maggiori nel quadro socio-economico-politico del Paese.

Fonti:
https://www.istat.it/storage/rapporto-annuale/2019/Rapportoannuale2019.pdf
https://www.assidai.it/silver-economy/