Prezzi, tempi e materiali: quanto costa mettere in sicurezza la casa per un anziano?

23 Marzo 2018


Prezzi, tempi e materiali: quanto costa mettere in sicurezza la casa per un anziano?

La parola casa evoca in ognuno di noi alcuni dei ricordi più emozionanti della vita.

A essa associamo spesso dei concetti molto forti e profondi, come famiglia, sicurezza, privacy, tranquillità, riposo.

Con il passare del tempo, però, anche un ambiente come questo, in cui ci siamo sempre sentiti al riparo, può diventare fonte di insicurezze, difficoltà e disagio.

Può succedere soprattutto a causa del naturale processo di invecchiamento, quando le nostre braccia e le nostre gambe cominciano a non rispondere più come dovrebbero e come ci avevano abituati a fare.

E’ a quel punto che anche operazioni semplici, come ad esempio possono essere fare il bagno, i mestieri o la spesa, possono diventare complicate, tanto da convincerci che è necessario intervenire in qualche modo per tornare ad avere una qualità della vita apprezzabile e un’autonomia sufficiente per non dover pesare sulle spalle di nessuno.

Gli interventi da realizzare possono essere molti, a seconda del grado di difficoltà che ci si presentano e di come era stata strutturata la casa.

Può essere necessario installare un ascensore, se è possibile, o comunque intervenire per eliminare le scale o renderle utilizzabili senza fatica. Si può voler intervenire sul pavimento, cambiandolo perché diventi meno scivoloso, oppure su impianti e serramenti, un po’ perché anch’essi giorno dopo giorno cominciano a sentire il bisogno di una manutenzione e un po’ perché si vuole cercare di raggiungere un migliore comfort abitativo, per esempio migliorando la coibentazione, l’efficacia del riscaldamento, l’illuminazione di angoli che sono diventati più bui, eccetera.

Quanto possono costare tutti questi lavori di ristrutturazione, naturalmente, dipende da una serie di fattori: quanto sono profonde ed estese, quali materiali si scelgono, a chi ci si affida, persino la zona in cui si abita… Una stima media, però, ci permette di quantificare l’importo dei lavori in circa 1.000 €/metro quadro.

Oltre all’impegno economico, però, bisogna considerare anche quello in termini di tempo e di sforzo fisico: spesso, infatti, è necessario spostare dei mobili, ripensare gli spazi della casa per poter convivere con i lavori, fino alle situazioni in cui è addirittura necessario traslocare per un certo periodo in modo da non disturbare gli operai e non essere disturbati.

Tutto questo per rendere una casa adeguata alle nuova condizioni fisiologiche che ci vengono imposte dallo scorrere del tempo.

Una possibile alternativa a questo genere di interventi arriva dagli Stati Uniti prima e dal Nord Europa poi, e si chiama senior house.

Si tratta di abitazioni che in genere sono di dimensioni piuttosto contenute, si trovano all’interno di contesti tranquilli e sono vicine alle principali linee di trasporto e al centro cittadino, in modo che tutti i servizi più necessari (come il minimarket, un bar, la farmacia) si possano trovare nel raggio di poche centinaia di metri anche muovendosi a piedi.

Le senior house sono anche case in cui gli spazi e l’arredamento sono studiati con particolare attenzione per andare incontro alle caratteristiche tipiche della terza e della quarta età, quando il fisico comincia a non essere più prestante come era un tempo.

Case che possono essere abitate e vissute con semplicità anche quando non si è più completamente autosufficienti, conservando la propria privacy e potendo contare su una rete di servizi specializzati.

Un modello che è anche al centro della proposta Amati Live.